Formazione Data for Good e premi per l’innovazione

News di giugno: formazione CorDATA e mentorship sui dati. BONUS TRACK: i workshop degli Open Days dell'Innovazione.


Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter. Ogni mese riceverai nella tua casella di posta idee, risorse e segnalazioni per chi lavora nel mondo dell’innovazione e della cooperazione allo sviluppo. 

Nuove opportunità di formazione gratuita per chi opera nella cooperazione internazionale e vuole apprendere nuove competenze legate alla raccolta e all’analisi dei dati per il sociale.

🎓 Opportunità: CorDATA


Mancano pochi giorni per potersi iscrivere al corso CorDATA dedicato all’analisi dei dati, alle tecnologie civiche e agli open data.

Il corso CorDATA inizierà il 9 settembre a Torino e si svolgerà in 7 giornate in presenza così organizzate:

  • 1 giornata introduttiva;
  • 4 giornate dedicate a casi di studio ed esempi;
  • 2 giornate di laboratorio;
  • Opportunità di mentorship (da remoto).

Invia la tua candidatura entro domenica 30 giugno: https://cordata.top-ix.org.

CorDATA è un iniziativa ideata e organizzata da TOP-IX (capofila), Fondazione ISI, Moxoff e HeartInData. L’iniziativa #FormazioneSviluppo ha il supporto di Fondazione Cariplo e Compagnia di San Paolo nell’ambito del progetto Innovazione per lo sviluppo. Scopri le altre offerte formative: http://bit.ly/formazionesviluppo

corDATA

🎓 Opportunità: Mentorship Data for Good

Sono aperte fino al 18 luglio le candidature per la mentorship organizzata da Dataninja sempre sui temi data for good. Il progetto è rivolto a 5 organizzazioni non governative italiane attive nel settore della cooperazione internazionale allo sviluppo. L’obiettivo finale è guidare ciascuna organizzazione a valorizzare meglio i dati di cui è già in possesso, attraverso un percorso di formazione online che si conclude con la realizzazione di un progetto di comunicazione data-driven.

Il corso è organizzato in  tre fasi:

  • School: 3 settimane di formazione online sulla Dataninja School;
  • Project Work: 2 settimane di affiancamento a distanza per definire il progetto;
  • Data Camp: 2 giorni di lavoro insieme in presenza.

Invia la tua candidatura su https://school.dataninja.it/pages/candidati

La nostra selezione mensile di link

DIBATTITO 💬

>> Smartphone low cost – Due compagnie telefoniche hanno iniziato a vendere in Africa e in India dei device “quasi smartphone” al prezzo di 20 dollari. Si tratta di un primo passo che porterà rapidamente un miliardo di persone online, uno scenario già presentato da Nivi Sharma durante gli Open Days dell’Innovazione 2019.

>> “Can Open Innovation be an answer to development challenges?” – A Bruxelles, in occasione degli European Development Days 2019, si è svolto un Debate Lab sui temi dell’open innovation moderato da Francesca Folda (Amani Institute) e con la partecipazione di Emilio Ciarlo (Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo), Mark Kamau (BRCK), Tinna C. Nielsen (Move the Elephant for Inclusiveness) e Cristina Toscano (Innovazione per lo sviluppo). Guarda le foto dell’evento.

BUONE PRATICHE 💡

>> Premi per l’innovazione – Elizabeth Kperrun, ha ricevuto a Londra uno dei Commonwealth Innovation Awards consegnati dal duca di Sussex in persona per il suo lavoro con Zenafri, una startup basata in Nigeria che, attraverso app e contenuti video, insegna a bambine e bambini la storia, la lingua e il patrimonio culturale dell’Africa.

Elizabeth Kperrun è stata già vincitrice di uno dei due premi “ICT for Social Good” del 2017, organizzato da ONG 2.0 nell’ambito di Innovazione per lo sviluppo e grazie al contributo di Mission Bambini.

CHALLENGE 📯

>> Ultimo giorno per partecipare alla sfida sull’inclusione e la sicurezza online promossa da Google.org. Un’inizIativa che ha come obiettivo quello di contrastare l’odio online e offline, e di aiutare i più giovani a diventare citatadini digitali consapevoli. Il fondo complessivamente ammonta a 10 milioni di euro ed è rivolto a organizzazioni non profit e imprese sociali.

BONUS TRACK

Gli Open Days dell’Innovazione sono stati anche formazione in presenza: quattro workshop per mettere in pratica strumenti e metodologie per la gestione dei progetti, per l’analisi dei dati e la visualizzazione sulle mappe, per sporcarsi le mani con open hardware e sensori. Ecco il parere di chi ha preso parte alla giornata.