fbpx
Fondazione Avsi & Marula ProTeen Ltd

Waste To Value

Un processo di economia circolare in Uganda che prevede l'utilizzo delle larve della mosca soldato nera per l'assimilazione e smaltimento dei rifiuti organici.

Coopen – Economia Circolare
Waste To Value

Scheda progetto

Titolo: Waste To Value

Organizzazione: Fondazione AVSI

Altri soggetti coinvolti: Marula Proteen Ltd

Paese di intervento: Uganda (Kisubi, regione centrale)

Ambito di applicazione: Economia circolare

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG):

  • 1 – Povertà zero
  • 12 – Consumo e produzione responsabile
  • 17 – Partnership per gli obiettivi

In breve

Marula ProTeen Ltd trasforma i rifiuti organici in cibo e in fertilizzante grazie all’intervento delle larve di mosca soldato nera, che sono particolarmente ricche di proteine e grassi. I rifiuti organici vengono usati come nutrimento delle larve della mosca soldato nera; le larve – dopo 10 giorni – possono essere raccolte ed essiccate. Attraverso un processo di estrazione, si ottiene ProFeed (un nutrimento proteico) e ProOil (una componente grassa utile per l’acquacultura). Durante il procedimento, i rifiuti organici vengono decomposti dalle larve e diventano ProTilizer (un fertilizzante organico).

Il progetto è stato selezionato a febbraio 2021 nell’ambito del percorso Coopen dedicato all’economia circolare. Coopen è un percorso partecipativo promosso da Innovazione per lo Sviluppo, programma di Fondazione Cariplo e Fondazione Compagnia di San Paolo con l’obiettivo di favorire l’innovazione nel settore della cooperazione internazionale allo sviluppo. Coopen si avvale del supporto tecnico di Cariplo Factory, Tiresia, JengaLab ed Effecinque.

Contesto

A Kampala circa 28 mila tonnellate di rifiuti vengono raccolti e scaricati in discarica ogni mese. Kampala Capital City Authority (KCCA) riporta che questo valore rappresenta circa il 40% dei rifiuti prodotti in città. La restante parte viene scaricata in diversi siti senza una regolare autorizzazione causando problemi a livello ambientale e della salute pubblica. Tuttavia la frazione organica dei rifiuti domestici (circa 480 tonnellate/giorno) può essere riutilizzata nella produzione di mangimi e fertilizzanti.

Dall’altro lato la disponibilità di input agricoli di qualità e a prezzi accessibili è particolarmente scarsa in Uganda e la maggior parte dei piccoli agricoltori e allevatori sperimentano una produttività molto bassa con effetti negativi sulla sicurezza alimentare e la capacità di generare reddito dall’attività agricola.

In questo contesto l’impresa Marula Proteen Ltd nata a Kampala nel 2018 ha avviato un’attività di riciclo utilizzando i rifiuti organici come alimento per le larve della mosca soldato nera che li convertono in proteine edibili da utilizzare nelle miscele dei mangimi e in un sottoprodotto organico che può essere utilizzato come fertilizzante. AVSI opera con centinaia di agricoltori e allevatori in Uganda e attraverso la collaborazione con Proteen intende migliorare la produttività agricola e favorire il riutilizzo di scarti organici.

Obiettivi

L’obiettivo generale è di migliorare l’accesso a input agricoli provenienti dal riciclo di rifiuti organici a favore di piccoli agricoltori nelle zone urbane e peri-urbane dell’Uganda, attraverso il consolidamento e diffusione della tecnologia che utilizza le mosche soldato.

Gli obiettivi specifici sono:

  • Obiettivo 1- Consolidare, aumentare e diffondere i prodotti e servizi agricoli provenienti dall’utilizzo della mosca soldato nel riciclo di rifiuti organici in collaborazione con l’innovatore Marula Proteen Ltd
  • Obiettivo 2 – Migliorare la conoscenza, la produzione e l’utilizzo di input agricoli provenienti dal riciclo di scarti organici fra piccoli agricoltori nelle zone urbane e peri urbane dei Distretti di Kampala, Mukono, Wakiso e Mityana

Schema ProTeen

Azioni

L’intervento prevede due aree di azione legate ai due obiettivi specifici. Da un lato le attività si focalizzeranno sul rafforzamento del modello di business della start up Marula Proteen Ltd anche attraverso un servizio di accelerazione; dall’altro mireranno a rendere la filiera presidiata dall’impresa più inclusiva sia assicurando e che i suoi prodotti e servizi trovino diffusione anche fra i segmenti della popolazione con maggior fragilità, sia attraverso la creazione di impiego fra i giovani e vulnerabili. Le attività specifiche sono di seguito elencate.

  • Validazione del modello di business di Proteen
    Questa attività prevede 80 ore di accelerazione da parte di Tech Bridge Invest che si focalizzara su aspetti di formazione manageriale e imprenditoriale.
  • Consolidamento e avvio di collaborazioni per la raccolta di rifiuti organici
    Proteen avrà accesso al network di AVSI per poter identificare nuovi partner da cui potere acquisire quantità di rifiuti organici aggiuntive fra cui NUCAFE, RUCID, IH-Kwagala Farm, ecc. Proteen sarà inoltre supportata a ottenere il rinnovo dell’appalto con KCCA per la gestione dei rifiuti.
  • Acquisto di un camion per la raccolta dei rifiuti organici
    L’attività prevede l’acquisto di un camioncino della capienza di 5 tonnate da utilizzare per l’aumento della raccolta dei rifiuti da parte di Proteen che permetterà l’incremento della produzione giornaliera.
  • Identificazione formazione e assunzione di almeno 30 giovani fra cui il 50% donne
    30 giovani saranno selezionati, formati ed inseriti nella catena di produzione di Proteen (smistamento rifiuti, allevamento delle larve, produzione dei fertilizzanti, vendita, ecc.).
  • Promozione di 4 plot dimostrativi e formazione per almeno 150 agricoltori fra cui il 50% donne
    Fino a 4 agricoltori verranno selezionati per fungere da role models e divulgare la produzione di fertilizzanti da rifiuti organici e il loro utilizzo attraverso lo stabilimento di 4 plot dimostrativi”

Nel corso del secondo Open Talk dell’Innovazione 2021 dedicato alle soluzioni low-tech per la cooperazione internazionale, Joseph Luswabi (Marula ProTeen Ltd) ha presentato il processo di economia circolare che vede come protagoniste proprio le larve della mosca soldato nera.

Coopen

Il progetto è stato selezionato a febbraio 2021 nell’ambito del percorso Coopen dedicato all’economia circolare. Coopen è un percorso partecipativo promosso da Innovazione per lo Sviluppo, programma di Fondazione Cariplo e Fondazione Compagnia di San Paolo con l’obiettivo di favorire l’innovazione nel settore della cooperazione internazionale allo sviluppo. Coopen si avvale del supporto tecnico di Cariplo Factory, Tiresia, JengaLab ed Effecinque.

Waste to Value

Fase 1


14-22 settembre 2020

Tavoli partecipativi a cui ha partecipato anche Fondazione AVSI (link)

Fase 2


9 febbraio 2021

Coopen – Economia Circolare: Selection Day [link]

Fase 3


marzo 2021

Avvio progetto di incubazione

AVSI