fbpx
CBM Italia ONLUS

Print the innovation

Un progetto per fornire all’ospedale ortopedico CoRSU in Uganda formazione per la stampa 3d di protesi e dispositivi di protezione personali.

Scheda progetto
Print the innovation

Scheda progetto

Titolo: Print the innovation: ausili e prodotti 3D per migliorare la vita delle persone con disabilità in Uganda

Organizzazione: CBM Italia ONLUS

Altri soggetti coinvolti: CoRSU (Comprehensive Rehabilitation Services in Uganda)

Paese di intervento: Uganda (Kisubi, regione centrale)

Ambito di applicazione: Salute, disabilità e inclusione

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG):

  • 1 – Povertà zero
  • 3 – Salute e Benessere
  • 9 – Industria, innovazione e infrastrutture
  • 17 – Partnership per gli obiettivi

In breve

Il progetto vuole migliorare la qualità dei servizi di riabilitazione inclusiva erogati presso l’ospedale ortopedico CoRSU in Uganda e al contempo rispondere ai bisogni dell’emergenza Covid-19, utilizzando processi di produzione innovativi quali la manifattura additiva (stampa 3D). L’ospedale ortopedico CoRSU (Comprehensive Rehabilitation Services in Uganda) è un centro di eccellenza specializzato in programmi di riabilitazione per bambini con disabilità e collabora dal 2009 con CBM per accogliere pazienti provenienti da tutta l’Uganda e dai Paesi limitrofi (Burundi, Sud Sudan, Tanzania). Il progetto vuole garantire alla struttura una maggiore autonomia e sostenibilità economica nel reperire materiale e attrezzature mediche innovative e di qualità, il materiale sarà prima progettato con modelli tridimensionali grafici e poi prodotto in serie con stampanti 3D. Il CoRSU sarà cosi in grado di produrre DPI quali visiere di protezione e componenti per protesi.

Obiettivi

L’obiettivo generale del progetto è di contribuire all’impegno del governo ugandese nel contrastare la disabilità nelle fasce più vulnerabili, in linea con il National Disability – Inclusive Planning Guidelines for Uganda (dicembre 2017) e il National Action Plan for Children with Disabilities 2020/21.

L’obiettivo specifico previsto è di aumentare la disponibilità di Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) localmente e la qualità dei servizi di riabilitazione inclusiva erogati presso l’ospedale ortopedico per bambini CoRSU in Uganda.

L’obiettivo sarà perseguito fornendo supporto nello sviluppo del 3D lab – il laboratorio per la produzione di materiale 3D – dell’ospedale CoRSU. In particolare, l’ospedale sarà potenziato nella capacità di produzione di:

  • Visiere protettive (DPI);
  • Invasi per protesi trans tibiali;
  • Plantari (tutori e supporti ortopedici).

Azioni

  • Set up del laboratorio 3D;
  • Produzione di DPI e componenti per protesi con stampa 3D;
  • Utilizzo e vendita dei dispositivi medici prodotti.

Una parte delle visiere prodotte sarà riservata allo staff dell’ospedale e ai pazienti (68%), mentre il restante 32% sarà venduto per promuovere la sostenibilità economica dell’ospedale. Le visiere saranno vendute ad altri ospedali, istituzioni governative locali e aziende private. Le protesi prodotte non saranno vendute ma fornite ai bambini che necessitano di ausili di assistenza e che non dispongono di risorse economiche per acquistarli.

Team

Il progetto prevede il coinvolgimento di diverse figure professionali:

  • Tecnico ortopedico CoRSU con esperienza su riabilitazione infantile e giovanile con almeno 2 anni di esperienza. Questa figura sarà responsabile di realizzare DPI di qualità e componenti per protesi all’interno del laboratorio 3D. Il tecnico parteciperà a programmi di Educazione Medica Continua (EMC) sullo sviluppo della tecnologia 3D per la riabilitazione. La figura avrà anche il compito di partecipare allo sviluppo e aggiornamento delle procedure operative standard per la stampa 3D.
  • Assistente di laboratorio ortopedico CoRSU con conoscenze in campo informatico. L’assistente avrà il compito di supportare il tecnico ortopedico nello svolgimento delle mansioni. È inoltre responsabile della manutenzione di tutte le apparecchiature del laboratorio 3D.
  • Coordinatore di progetto CoRSU. Questa figura, esperta in tecnologia 3D e ortopedia, si occuperà in coordinamento con il tecnico ortopedico di gestire il budget e analizzare i risultati al fine di migliorare la qualità dei prodotti e trovare nuovi ambiti di ricerca e sviluppo nella progettazione 3D.
  • Desk officer CBM. Il desk officer sarà in costante comunicazione con il coordinatore di progetto e verificherà il corretto svolgimento delle attività pianificante offrendo supporto in caso di problematiche e ricerca di nuove soluzioni.

Call Tecnologie per lo Sviluppo Sostenibile

Il progetto è stato selezionato a novembre 2020 per la Call Tecnologie per lo Sviluppo Sostenibile.

La Call Tecnologie per lo Sviluppo Sostenibile, promossa da Fondazione Cariplo e Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del programma Innovazione per lo Sviluppo, è dedicata a soluzioni esistenti, concrete, inclusive e sostenibili, con l’obiettivo di potenziarle e/o replicarne l’applicabilità in altri contesti o Paesi.