fbpx

Print the innovation

Un progetto per la stampa 3d di protesi e dispositivi di protezione personali.

Scheda Buone Pratiche
Print the innovation

Print the Innovation è un progetto di riabilitazione inclusiva – e di risposta all’emergenza Covid-19 – grazie alla stampa 3D presso l’ospedale ortopedico CoRSU in Uganda.

L’ospedale ortopedico CoRSU (Comprehensive Rehabilitation Services in Uganda) a Wakiso è un centro di eccellenza specializzato in programmi di riabilitazione per bambini con disabilità e collabora dal 2009 con CBM per accogliere pazienti provenienti da tutta l’Uganda e dai Paesi limitrofi (Burundi, Sud Sudan, Tanzania). Il progetto vuole garantire alla struttura una maggiore autonomia e sostenibilità economica nel reperire materiale e attrezzature mediche innovative e di qualità, il materiale sarà prima progettato con modelli tridimensionali grafici e poi prodotto in serie con stampanti 3D. Le attività principali sono le chirurgie ortopediche (per deformazioni degli arti, piede torto, fratture), le operazioni di plastica ricostruttiva (soprattutto deformazioni del palato e ustioni) e i servizi di riabilitazione (fisioterapia, ergoterapia e logopedia), ma vengono anche realizzate visiere di protezione utili per contrastare l’emergenza Covid-19.

Il progetto è stato selezionato a novembre 2020 per la Call Tecnologie per lo Sviluppo Sostenibile. La Call Tecnologie per lo Sviluppo Sostenibile, promossa da Fondazione Cariplo e Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del programma Innovazione per lo Sviluppo, è dedicata a soluzioni esistenti, concrete, inclusive e sostenibili, con l’obiettivo di potenziarle e/o replicarne l’applicabilità in altri contesti o Paesi.

Approfondimenti

Photo credits: CoRSU via World Health Identification