CISV

DIGIT-ALSENI

Un progetto di replicabilità della soluzione DIGIT-ALF in Senegal e Niger.

DIGIT-ALSENI

Titolo: DIGIT-ALSENI DIGITalizzazione per l’ ALlevamento in SEnegal e NIger

Organizzazione: Comunità Impegno Servizio Volontariato ETS

Altri soggetti coinvolti: Jeunes Volontaires pour l’Environnement;Jeunes Volontaires pour l’Environnement (JVE); Mercato Circolare Srl

Paese di intervento: Senegal (regioni di Saint- Louis, Louga e Matam), Niger (Regione di Tillabéry, Dipartimento di Kollo)

Ambito di applicazione: Economia circolare

Piano di consolidamento: Replicabilità della soluzione > DIGIT-ALF

Status di maturità della soluzione: Alto (la soluzione è pronta per essere immessa sul mercato)

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG):

  • 1 – Povertà zero
  • 12 – Consumo e produzione responsabile

In breve

Il progetto vuole contribuire al rafforzamento e alla diffusione dell’innovazione tecnologica digitale implementata con Digit-ALF. Lo strumento testato in Senegal ha posto le basi per la sostenibilità degli stock alimentari ad uso animale per aumentarne disponibilità e accessibilità per gli allevatori.

L’intervento prevede una diffusione maggiore di Hatsi Jari in Senegal con l’aggiunta del Niger per aumentarne a livello regionale la replicabilità. Sulla base delle lezioni apprese nella prima fase, lo strumento sarà migliorato sul piano della fruibilità degli utilizzatori e sarà migliorato il controllo dello stock da parte dei gestori dei magazzini. La disponibilità costante di mangime garantirà una corretta alimentazione del bestiame e una maggior sedentarizzazione delle mandrie presso le comunità di provenienza per il mantenimento della famiglia.

Inoltre, il progetto vuole rafforzare la sensibilizzazione degli allevatori sulle possibilità offerte dalle innovazioni a carattere digitale.

Piano di sviluppo

L’applicativo Hatsi Jari come sistema gestionale di magazzini di mangime è stato sperimentato nel progetto DIGIT-ALF sostenuto da Innovazione e Sviluppo. Nel quadro di questa implementazione sono sorte delle criticità sollevate dagli utilizzatori, in particolare l’uso del francese che limita la fruibilità da parte di utilizzatori parlanti solo poular e la mancanza dell’indicazione dei flussi di cassa nel gestionale del magazzino. Inoltre, nella prima fase è stata eseguita uno studio interno le cui raccomandazioni è stato possibile prendere in carico solo in parte. Queste criticità, si traducono per questa fase di rafforzamento e replicabilità, in opportunità di miglioramento dell’applicativo digitale in quanto gli ostacoli saranno oltrepassati attraverso gli interventi previsti dal presente progetto.

Saranno quindi sviluppati dei moduli supplementari di gestione che prevedono di inviare dei messaggi vocali nelle lingue locali. Questo permetterà di oltrepassare l’ostacolo della lingua scritta e andrà in contro alle esigenze degli utilizzatori molto più abituati a scambi verbali che testuali. Oltre a questo, sarà implementato un miglioramento del gestionale di magazzino: sarà più visibile la registrazione delle entrate ed uscite in magazzino, le intenzioni di acquisto e di vendita ed il riferimento del prezzo dei prodotti.

Comunità Impegno Servizio Volontariato Onlus