fbpx
Ong 2.0 & TechSoup

Design Thinking per l’innovazione sociale

Un corso per applicare il Design Thinking alla gestione dei progetti, adottando in ogni fase del processo una prospettiva umana.

Scheda formazione
Design Thinking per l’innovazione sociale

Chi si occupa di innovazione sociale in contesti complessi, cooperando con culture diverse, spesso in progetti multistakeholder, a volte con team iper-diffusi (che vivono in continenti differenti), conosce l’importanza di coinvolgere adeguatamente nello sviluppo di progetti proprio le persone che usufruiranno di quel prodotto o servizio. Condividere un framework progettuale quale è il Design Thinking consente di integrare capacità analitiche con attitudini creative del gruppo nello sviluppare una varietà di soluzioni da perfezionare attraverso test veloci adottando in ogni fase del processo una prospettiva umana (valori, pain points e opportunità offerte dall’evoluzione dei comportamenti).

Iscrizioni: invia qui la tua candidatura entro il 15 luglio

Per maggiori informazioni: training@ong2zero.org

Obiettivi del corso:

  • capacità di applicazione del Design Thinking a progetti concreti di Innovazione Sociale;
  • capacità di utilizzo di strumenti per lavorare in maniera condivisa e collaborativa;
  • competenze per ideare, strutturare ed erogare un progetto in modalità collaborativa e partecipativa.

Requisiti: si consiglia la partecipazione a chi, all’interno delle rispettive organizzazioni, si occupa (o si occuperà) della gestione dei progetti. Non sono richieste competenze specifiche sull’argomento.

Impegno richiesto: 55 ore (video-pillole formative + sessioni live online + project work e approfondimenti individuali) – vedi Calendario

Posti disponibili: 30

Rivolto a: chi fa parte di un’organizzazione attiva nel campo della cooperazione internazionale allo sviluppo, della migrazione ed educazione alla cittadinanza globale. Saranno anche valutate le candidature di liberi professionisti che lavorano con le organizzazioni

Partecipazione: individuale e team (è consentita la partecipazione fino a 3 persone della stessa organizzazione)

Cosa include il corso:

  • 24 video-pillole on demand;
  • 14 sessioni live online;
  • Supporto allo sviluppo di progetti a team;
  • Attestato di partecipazione per chi svolge almeno il 70% delle esercitazioni e segui in diretta almeno la metà +1 delle sessioni.

Quota di iscrizione: per la partecipazione a Design thinking per l’innovazione sociale è richiesto ai partecipanti un contributo di iscrizione di € 50.

Calendario

  • novembre – dicembre 2020: 24 video-pillole on demand (6 ore + test di autovalutazione)
  • 12 gennaio – 30 marzo 2021: 14 sessioni live online tutti i martedì (dalle 16.30 alle 18.00)
  • 6 e 13 aprile 2021: 2 sessioni live online di presentazione dei project work (dalle 16.30 alle 18.00)

Video Pillole On Demand

  • Introduzione al corso: perché pensare come un designer?
  • Design Thinking: un framework utile ad acquisire un diverso mindset
  • Dare forma ad un processo: l’importanza di avere un modello
  • Innovazione: l’equilibrio tra desiderabilità umana, realizzabilità tecnica e sostenibilità
  • Innovazioni: quanti modi ci sono di fare le cose in modo nuovo?
  • Innovazione Sociale: un processo di cambiamento sistemico
  • Design Thinking per l’Innovazione Sociale: casi concreti di applicazione
  • Approccio human centred: l’importanza di acquisire il giusto punto di vista
  • I canvas: cosa sono e a cosa servono
  • La facilitazione: l’arte di semplificare la complessità
  • Empathize: dalla ricerca preliminare a quella contestuale
  • Come entrare in empatia con il proprio utente? Presentazione dei principali strumenti
  • Explore: come fare sintesi delle nostre scoperte e metterle al servizio del processo di ideazione
  • L’importanza di porsi le giuste domande: strumenti di esplorazione
  • Define: coprogettare idee innovative
  • Come si progetta un workshop?
  • Design: dall’idea al progetto/servizio
  • Strumenti per far evolvere un’idea
  • Prototype & Test: prova di realtà per le nostre intuizioni
  • Dalla carta alla realtà: strumenti per la prototipazione e il test
  • Come capire se è stato un successo? Elementi di monitoraggio
  • Similitudini e differenze con i principali approcci con cui il Design Thinking viene combinato

Sessioni Live

#1 DIVING

  • Principali modelli basati sull’approccio Design Thinking e loro declinazioni
  • Identificare la propria sfida sociale: dagli SDGs alla mission di progetto
  • Identificare cosa osservare e da cosa farsi ispirare: trend e benchmark
  • Leggere il proprio contesto: persone, comunità e territori

#1 TRAINING – Dalla ricerca preliminare a quella contestuale: intervista semi-strutturata

#2 DIVING

  • A cosa servono gli strumenti del DT?
  • Come si scelgono?
  • L’importanza di tracciare il cambiamento e monitorarlo
  • Identificazione degli strumenti utili ai diversi project work

#2 TRAINING – Sperimentazione di uno o più d’uno strumento scelto tra quelli identificati per i project work

#3 DIVING

  • Co-progettazione: come ideare insieme al proprio utente soluzioni innovative
  • Dall’hackathon al planning for real: presentazione di format diversi
  • L’importanza di progettare i workshop, a cosa fare attenzione
  • Modalità online e offline: cosa cambia?
  • Identificazione di possibili format per i project work.

#3 TRAINING – Ideare soluzioni innovative per uno dei project work

#4 DIVING

  • Come si costruisce un’azione/progetto/servizio/modello a impatto sociale?
  • Dall’idea al progetto: progettare gli aspetti necessari a far evolvere un’intuizione
  • Costruire progetti multistakeholder: come si progetta la collaborazione pubblico-privato-comunità?
  • Identificazione dello stato d’avanzamento dei project work

#4 TRAINING – Realizzazione service blueprint di un project work

#5 DIVING

  • Strutturare una concept proof: verificare la tenuta di un’idea
  • Sviluppare un prototipo
  • Testare l’intero progetto/servizio
  • Costruire un piano di monitoraggio
  • Identificazione di possibili strumento per la prototipazione dei project work

#5 TRAINING – Prototipare un’idea/una funzione/una relazione a partire da un project work

#6 DIVING

  • Raccontare il proprio progetto
  • La funzione dello storytelling rispetto alle diverse fasi
  • Identificazione dei diversi aspetti da progettare per generare cambiamento

#6 TRAINING – Costruire la propria narrazione

Design Thinking per l'innovazione sociale

L’iniziativa Design Thinking per l’innovazione sociale è organizzata da Ong 2.0 e TechSoup ed è sostenuta da Fondazione Cariplo e Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del programma Innovazione per lo Sviluppo. Per maggiori informazioni e per scoprire l’offerta formativa 2020-2021: innovazionesviluppo.org/formazione