fbpx
RE.TE. ONG

Progetto G.I.A.P.A. in Senegal

Un progetto per migliorare la gestione del comparto orticolo dell’azienda agricola SIPA d’Orkadiéré nella regione di Matam, in Senegal.

Progetto G.I.A.P.A. in Senegal

Scheda progetto

Titolo: Gestione Innovativa dell’Acqua e Promozione dell’Agricoltura ecologica a Orkadiéré, Senegal (G.I.A.P.A.)

Organizzazione: RE.TE. – Associazione di tecnici per la Solidarietà e Cooperazione Internazionale

Altri soggetti coinvolti: Green Cross Italia Onlus – GCIT; Terra Nuova – Centro per la Solidarietà e la Cooperazione tra i Popoli

Paese di intervento: Senegal (regione di Matam)

Ambito di applicazione: Agricoltura sostenibile, Ambiente e cambiamenti climatici, Sviluppo rurale

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG):

  • 2 –Fame zero
  • 8 – Lavoro dignitoso e crescita economica
  • 12 – Consumo e produzione responsabili
  • 13 – Agire per il clima

In breve

Un progetto per migliorare la gestione del comparto orticolo dell’azienda agricola SIPA d’Orkadiéré (Société d’Intensification de la Production Agricole) che dispone di una superficie coltivabile di 31 ettari nella regione di Matam, nel nord-est del Senegal. La zona rientra nell’area saheliana, caratterizzata da un basso piano desertico a bassa pluviometria e alte temperature, nonostante la vicinanza al fiume Senegal mitighi alcuni aspetti climatici. La SIPA è attualmente una realtà rurale riconosciuta e di riferimento per gli attori del tessuto agro-pastorale dell’area e per questo può diventare un’esperienza pilota importante per tutta la zona. Obiettivo generale del progetto è migliorare le strutture irrigue e le capacità agro-tecniche del personale della SIPA attraverso l’adozione di un sistema di supporto alle decisioni in grado di stimare correttamente il fabbisogno idrico delle colture e sensibilizzare i produttori all’uso di pratiche di coltivazione agroecologiche

Obiettivi

  • Gestione sostenibile dell’acqua e miglioramento della qualità delle produzioni;
  • Miglioramento di competenze per creare le precondizioni di uno sviluppo economico rurale basato su tecniche di produzione innovative;
  • Rafforzamento di conoscenze agroecologiche resilienti al cambiamento climatico.

Azioni

La fase operativa si attuerà in 18 mesi su tre moduli di azioni principali.

Il primo modulo comprende un set di azioni che mirano alla analisi del contesto irriguo, meteorologico e l’installazione del nuovo sistema di gestione dell’irrigazione:

  • Analisi dello stato dell’arte ed elaborazione dati dei parametri ambientali delle ultime annate per la definizione del modello organizzativo da adottare;
  • Spedizione e sdoganamento del materiale impiantistico;
  • Installazione del sistema di controllo e gestione dell’impianto irriguo;
  • Collaudo e calibrazione dell’impianto;
  • Avviamento definitivo dell’impianto;
  • Supporto alla gestione dell’impianto locale per la prima stagione irrigua.

Il secondo modulo prevede una fase di formazione destinata a personale tecnico qualificato proveniente dal Centro di Formazione di Matam e al personale della SIPA per la gestione e manutenzione del sistema irriguo:

  • Selezione potenziali discenti per formazione di formatori;
  • Ciclo di formazione di II° livello pratico-teorico in gestione e manutenzione del nuovo sistema di irrigazione;
  • Coaching per la validazione dell’esperienza acquisita.

Il terzo modulo copre il comparto della produzione orticola e prevede un ciclo di formazione per i produttori e leader della SIPA di Orkadiéré per il monitoraggio applicativo del metodo agroecologic:

  • Selezione di giovani/donne produttori e responsabili del monitoraggio dell’applicazione metodologica implicati direttamente nel processo produttivo;
  • 2 cicli (di 5 giorni ciascuno) di formazione con metodologia “paysan relais”;
  • Monitoraggio di accompagnamento tecnico delle pratiche di campo (2 cicli di 5 giorni);
  • Formazione di 2 responsabili per monitoraggio del metodo agroecologico nella filiera produttiva.

Team

RE.TE. ONG, attiva in Senegal da 20 anni (Regione di Louga), ha realizzato 15 progetti nel settore della sicurezza alimentare e dell’educazione per il rafforzamento delle competenze delle associazioni di base.

Green Cross Italia, riconosciuta ed attiva in Senegal dal 2013, opera da anni nella regione di Matam in ambito agricolo, con un focus particolare sulla diffusione delle energie rinnovabili.

Terra Nuova – Centro per la Solidarietà e la Cooperazione tra i Popoli da 40 anni realizza progetti in Africa Occidentale; dal 2018 realizza attività di coordinamento, gestione, advocacy e validazione dei dati nell’ambito del progetto finanziato da FAO “Mapping Territorial Markets: A Participatory Approach to Data Collection in West Africa”, supportando le piattaforme contadine.

Il Centre de Formation Professionnelle de Matam è uno dei quattro centri di formazione professionali della regione. Unico stabilimento a dispensare un corso sull’orticoltura con un diploma CAP-Apprentissage, conta una media di 15 allievi annui e 4 docenti.

Call Tecnologie per lo Sviluppo Sostenibile

Il progetto è stato selezionato a dicembre 2021 per la Call Tecnologie per lo Sviluppo Sostenibile.

La Call Tecnologie per lo Sviluppo Sostenibile, promossa da Fondazione Cariplo e Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del programma Innovazione per lo Sviluppo, è dedicata a soluzioni esistenti, concrete, inclusive e sostenibili, con l’obiettivo di potenziarle e/o replicarne l’applicabilità in altri contesti o Paesi.

RE.TE.