fbpx
Coopen

Coopen: Ecco i Demo Days della Call for Innovators

Il 16 e 19 luglio gli innovatori e le innovatrici presenteranno le proprie soluzioni alle Organizzazioni della Società Civile che hanno lanciato le sfide sul tema Alimentazione e Agricoltura sostenibile. Al termine dei Demo Days, un massimo di 9 team potranno accedere alla fase successiva.

Coopen, Sfide
Coopen: Ecco i Demo Days della Call for Innovators

Il 16 e 19 luglio arrivano i Demo Days, la nuova tappa del processo partecipativo di Coopen rivolta ai team di innovatrici e innovatori che hanno superato la prima fase di selezione della Call for Innovators dedicata ad Alimentazione e Agricoltura sostenibile.

Durante i Demo Days saranno selezionati fino a 9 team che avvieranno una partnership con Organizzazioni della Società Civile (OSC) italiane. L’obiettivo è realizzare insieme una soluzione innovativa su una delle 6 sfide individuate nell’ambito del Tavolo Partecipativo sull’Alimentazione e Agricoltura sostenibile:

  • Formazione e scambio di competenze
  • Produttività agricola
  • Raccolta e organizzazione dei dati
  • Mentalità imprenditoriale
  • Biodiversità delle colture
  • Tracciabilità e qualità

Delle OSC italiane che hanno partecipato al Tavolo sull’Alimentazione e Agricoltura sostenibile, quelle che prenderanno parte ai Demo Days sono: ActionAid, CEFA, CELIM, COL’OR NGO, ENGIM, FONDAZIONE ACRA, Fondazione Slow Food per la Biodiversità, Istituto Internazionale per la Cooperazione e lo Sviluppo (C&D), LVIA, Mani Tese.

Call for Innovators

I team di innovatrici e innovatori che accedono ai Demo Days sono stati scelti dal Comitato di valutazione tra le 158 candidature raccolte durante la Call for Innovators dedicata all’Alimentazione e Agricoltura sostenibile del percorso partecipativo Coopen. Le proposte sono giunte da 14 Paesi tra cui Kenya, Italia e Uganda, per un totale di oltre 1500 persone coinvolte.

Oltre il 70 percento delle candidature sono arrivate da realtà ufficialmente costituite, il 26 percento ha un team di almeno 10 persone, mentre 1 team su 2 ha una soluzione innovativa già testata sul campo. Tra le sfide proposte, quella che ha ricevuto più proposte riguarda la produttività agricola, mentre i Paesi di intervento che più hanno attirato l’attenzione dei team innovatori sono Kenya, Uganda e Burkina Faso.

Coopen – Alimentazione e Agricoltura sostenibile: infografica

I team innovatori

I team di innovatori che partecipano ai Demo Days sono:

  • Apio S.r.l. (Italia)
  • DERIVO (Italia)
  • Geneplus Global Limited (Kenya)
  • Grohydro Manufacturing SC (Etiopia)
  • Lentera Africa (Kenya)
  • Mobique Srl (Italia)
  • WiForAgri (Italia)
  • Synnefa Green LTD – Illuminum Greenhouses™ (Kenya)
  • TriM s.r.l. (Italia)
  • SEED TEAM (Italia)
  • Zoora (Uganda)

Apio S.r.l.

Apio Srl propone Trusty, una piattaforma che grazie alla tecnologia Blockchain certifica e rende tracciabile la catena di distribuzione dei produttori alimentari. La soluzione proposta si rivolge in particolare ai produttori di caffè in Etiopia.

Sfida: Tracciabilità e qualità

Paese di intervento: Etiopia

DERIVO

La startup BITBLOCKS srl ha sviluppato DERIVO, una piattaforma basata su Blockchain per la certificazione della provenienza e qualità dei prodotti di piccoli allevatori e agricoltori in Burkina Faso.

Sfida: Tracciabilità e qualità

Paese di intervento: Burkina Faso

Geneplus Global Limited

Grazie all’uso di tag con tecnologia RFID (identificazione a radiofrequenza), Geneplus permette di tracciare via app il movimento del bestiame, oltre a dati sulla salute e sulla fattoria di appartenenza degli animali.

Sfida: Tracciabilità e qualità

Paese di intervento: Kenya

Grohydro Manufacturing SC

Grohydro realizza sistemi di coltivazione idroponica che permettono una produzione continua tutto l’anno, un uso contenuto di acqua, tempi di raccolta più brevi e un processo senza pesticidi.

Sfida: Produttività agricola

Paese di intervento: Kenya

Lentera Africa

Lentera Africa è una startup basata su un approccio “precision farming” (agricoltura di precisione) che offre una piattaforma di supporto per piccoli agricoltori incrociando dati satellitari e aerei per fare previsioni e dare suggerimenti di produzione e di mercato.

Sfida: Produttività agricola

Paesi di intervento: Kenya, Uganda

Mobique Srl

Mobique Srl è una fabbrica mobile per essiccare e confezionare il mango che utilizza pannelli solari per essere indipendenti a livello energetico e poter funzionare per tutto l’anno.

Sfida: Mentalità imprenditoriale

Paese di intervento: Senegal

WiForAgri

Primo Principio Cooperative ha sviluppato WiForAgri, un software di supporto alle decisioni (DSS) che unisce due sistemi di monitoraggio uno dedicato ai dati sul campo e uno sui dati agrometeorologici.

Sfida: Raccolta e organizzazione dei dati

Paese di intervento: Burkina Faso, Kenya

Synnefa Green LTD – Illuminum Greenhouses™

Synnéfa Green Limited-Illuminum Greenhouses ha sviluppato Farmshield, un sistema di gestione di microclima delle serre basato su sensori a basso costo e alimentati a celle solari. I dati raccolti, vengono analizzati e rielaborati da algoritmi di machine learning per automatizzare i sistemi di irrigazione e ventilazione delle coltivazioni.

Sfida: Produttività agricola

Paese di intervento: Kenya

TriM s.r.l.

TriM s.r.l. ha sviluppato 3Map, un sistema per la raccolta, gestione, analisi, visualizzazione e condivisione di dati geolocalizzati legati all’agricoltura. L’app funziona anche senza connettività e permette di creare strutture di dati facilmente personalizzabili e replicabili, e archivi accessibili nel tempo.

Sfida: Raccolta e organizzazione dei dati

Paese di intervento: Burkina Faso, Kenya

SEED TEAM

Il progetto dell’Università di Pavia (DSTA, DBB e DPHEFM) vuole accelerare la transizione verso la coltivazione di due varietà di legumi (Vigna e Phaseolus) che incrementano la fertilità del suolo e favoriscono un approccio più sostenibile sia dal punto di vista di produzione agricola, sia da quello di consumo alimentare.

Sfida: Biodiversità delle colture

Paese di intervento: Kenya

ZOORA

Zoora Ltd ha sviluppato una piattaforma digitale per la formazione rivolta in particolare a donne e giovani delle comunità. Il progetto offre supporto e competenze di tipo finanziario e gestionale, ma anche affronta questioni di genere e tematiche relative ai cambiamenti climatici e agli strumenti digitali utili per l’agricoltura.

Sfida: Formazione e scambio di competenze

Paese di intervento: Kenya, Senegal

Cos’è Coopen

Coopen è un percorso partecipativo promosso da Innovazione per lo Sviluppo, programma di Fondazione Cariplo e Fondazione Compagnia di San Paolo con l’obiettivo di favorire l’innovazione nel settore della cooperazione internazionale. Coopen si avvale del supporto tecnico di Cariplo Factory, Tiresia, JengaLab ed Effecinque.

Il percorso di Coopen è organizzato in quattro fasi:

    1. BUILD – Call for Interest e Tavoli Partecipativi
      Raccolta delle adesioni delle OSC per identificare e co-progettare le sfide da presentare nelle successive Call for Innovators;
    2. CHALLENGE – Call for Innovators
      3 call tematiche aperte al mondo dell’innovazione: economia circolare, alimentazione e agricoltura sostenibile, salute e benessere;
  • TEST – Incubazione e Accelerazione
    Creazione dei partenariati tra OSC e le realtà innovative. Coopen metterà a disposizione delle organizzazioni le risorse necessarie per i costi di progettazione e sviluppo delle soluzioni;
  1. EXECUTE – Mentorship e Realizzazione
    Messa a terra del progetto e lancio nel contesto di riferimento.

Dopo la Call for Interest per OSC aperta a luglio 2020 (Fase 1 – Build), è stata aperta una Call for Innovators dedicata all’Economia Circolare (Fase 2 – Challenge). Ora la volta di una nuova Call for Innovators focalizzata sul tema dell’Agricoltura e Alimentazione Sostenibile.

A seguire, nel corso del 2021 sarà poi lanciata una terza Call for Innovators, relativa a Salute e Benessere.

Per il biennio 2020-2021, le risorse complessive dedicate a Coopen da Fondazione Cariplo e Fondazione Compagnia di San Paolo ammontano a un totale di 1,8 milioni di euro e serviranno per sostenere la progettazione, l’implementazione e lo sviluppo delle soluzioni, inclusi i costi per servizi di incubazione, accelerazione, mentorship.

Coopen è un percorso partecipativo promosso da Innovazione per lo Sviluppo, programma di Fondazione Cariplo e Fondazione Compagnia di San Paolo con l’obiettivo di favorire l’innovazione nel settore della cooperazione internazionale. Coopen si avvale del supporto tecnico di Cariplo Factory, Tiresia, JengaLab ed Effecinque.